Marijuana legale e il tesoro del CBD

marijuana_legale

Marijuana legale e il CBD

La marijuana legale o cannabis light fa il suo ingresso in Italia con la legge n. 242/2016.

Con questa legge è stata liberalizzata la coltivazione di cannabis legale e separata dalla normativa di carattere penale che regola la marijuana illegale.

In un precedente articolo abbiamo parlato della distinzione tra cannabis sativa e cannabis indica (per leggere, clicca qui).

Uno degli elementi principali che distingue la cannabis indica da quella sativa è il livello di THC. Bisogna chiarire che ogni varietà di canapa produce sia THC sia CBD; tuttavia in quantità diversa.

Nella indica, infatti, tale principio attivo è contenuto in grandi quantità, mentre la cannabis sativa è ricca di CBD (un altro principio attivo di cui parleremo nel corso dell’articolo), ma è povera di THC.

A livello legislativo il THC è considerato una “droga” perché ha anche effetto psicoattivo. Per questa ragione, la marijuana legale venduta in Italia può contenere una percentuale di THC non superiore allo 0,6%, mentre non esiste alcuna limitazione per il CBD.

Andiamo a vedere cosa è il CBD e che effetti ha.

Cosa è il CBD?

Il CBD è solo una delle tante molecole della pianta di cannabis.

La cannabis legale, come detto, contiene bassi livelli di cannabinoide tetraidrocannabinolo (THC), che è il composto che produce lo “sballo”, ma contiene alti livelli di cannabidiolo (CBD).

In effetti, molte persone preferiscono l’effetto del CBD al THC perché può essere utilizzato per curare diverse patologie senza sperimentare gli effetti inebrianti del THC.

Inoltre, il CBD non ha effetti collaterali.

A differenza del THC, il CBD non si lega facilmente ai recettori dei cannabinoidi. Questi recettori sono componenti chiave del sistema endocannabinoide umano, che svolge un ruolo cruciale nel sistema nervoso centrale.

Gli endocannabinoidi sono molecole di segnalazione che aiutano a regolare vari processi, come dolore, memoria, umore, immunità e stress.

Marijuana legale effetti: come viene utilizzata?

Gli scienziati devono svolgere ulteriori ricerche per comprendere i benefici e i rischi del CBD e della marijuana legale.

Secondo un articolo su Molecules, gli scienziati non sanno esattamente come il CBD aiuta a controllare le convulsioni, ma è un trattamento molto efficace.

Una teoria suggerisce che il CBD influenza un recettore coinvolto nell’attività convulsiva chiamato potenziale recettore transitorio vanilloide.

Una revisione degli studi clinici completati e in corso ha indicato che l’aggiunta di CBD ai comuni farmaci antiepilettici può essere appropriata nell’epilessia resistente al trattamento in neonati, bambini e adolescenti.

Un piccolo studio randomizzato e controllato con placebo del 2020 ha studiato l‘uso di olio di CBD topico su persone con neuropatia periferica delle gambe.

In questo piccolo studio, i partecipanti con dolore neuropatico non canceroso periferico hanno ricevuto 250 milligrammi (mg) di CBD totale sciolto in un bicchiere d’acqua oppure un placebo. Dopo 4 settimane, i ricercatori hanno notato una riduzione statisticamente significativa del dolore intenso, del dolore acuto, delle sensazioni di freddo e prurito in coloro che hanno usato il CBD. I partecipanti non hanno segnalato alcun effetto collaterale.

Invece, in merito alla depressione, attualmente mancano studi sull’efficacia del CBD, ma fino ad oggi i riscontri della comunità scientifica e dai consumatori di cannabis legale sono molto incoraggianti. Sarà comunque necessario effettuare ulteriori ricerche prima di utilizzarlo per questo scopo.

Anche per la cura dell’insonnia e dello stress, la marijuana legale ha dato ottimi risultati, che dovranno essere approfonditi con ulteriori studi.

Conclusioni

Le persone usano la marijuana legale e altri prodotti a base di CBD (come oli, creme ecc.) per diversi motivi, tra cui la riduzione del dolore, il controllo dell’ansia e la gestione delle convulsioni. Ma anche emicrania, dolori mestruali, insonnia, hangover sono trattati con successo dal CBD.

Inoltre, anche il fatto che gli effetti collaterali riscontrati con l’uso del CBD sono trascurabili e che in Europa la disciplina legale è più permissiva di un tempo, il mondo della scienza sta studiando sempre con maggiore interesse questo principio attivo. Il tesoro contenuto nella cannabis legale.

Se sei interessato ad acquistare le marijuana legale online, clicca qui per visitare il nostro shop online.